Enrico Marmo sarà a Torino per Degustando, nella settimana dell’Eurovision

Mercoledì 11 maggio, dalle ore 20:00, lo chef Enrico Marmo del ristorante Balzi Rossi di Ventimiglia (IM) sarà a Torino per l’evento Degustando 10 Chef alla Centrale Nuvola Lavazza. L’appuntamento è stato organizzato dall’agenzia di organizzazione eventi e comunicazione To Be Events in occasione dell’Eurovision Song Contest, rassegna di caratura internazionale a tema musicale che andrà in scena dal 10 al 14 maggio nel capoluogo piemontese.  “Dopo Vinum Alba, evento che ha avuto un grande successo grazie all’ottimo riscontro della gente che ci ha scelto, sono felice di tornare in Piemonte per una serata importante come questa” ha dichiarato lo chef Enrico Marmo. Sarà un’occasione bellissima perché sarà presente gente che arriva da tutta Europa: sono orgoglioso di essere stato chiamato a cucinare in quella settimana e, per l’occasione, cercherò di fare il massimo del massimo insieme ai miei due sous chef Mckay Wilday e Jacopo Rosti”.

            IL PIATTO DELL’EVENTO

Per la serata dell’11 maggio, lo chef Enrico Marmo porterà un piatto solo all’apparenza semplice: Scampi, erbe liguri e fagioli di PignaHo scelto questa ricetta perché rispecchia in pieno il percorso di valorizzazione del territorio che stiamo facendo adesso al ristorante. Da un lato ci sono i crostacei, che in Liguria sono di casa, e dall’altra due materie prime altrettanto locali e tradizionali”. Nel piatto servito ai partecipanti dell’evento, agli scampi tiepidi verrà accostata una pasta di limone amara alla base, maggiorana, timo, rosmarino, basilico, erba cipollina e un humus soffice di fagioli di Pigna, Presidio Slow Food per la tipicità della coltivazione e per i numeri contenuti della produzione. Le erbe sono raccolte dalla brigata di cucina, mentre i fagioli di Pigna provengono dall’omonimo paese e si riconoscono per la loro forma piccola e ovoidale e per la morbidezza e delicatezza della pasta.

In un’atmosfera internazionale, Enrico Marmo ha scelto di portare il suo territorio, per raccontare a più persone possibili che cos’è la Liguria.

Che cos’è la sua cucina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.